Ricerca e Sviluppo

Ricerca e Sviluppo

Ricerca e Sviluppo sono da sempre il cuore pulsante di Campisa
Ricerca e Sviluppo

Negli anni molteplici sono state le innovazione di processo e di prodotto sviluppate dalla nostra divisione interna Ricerca e Sviluppo.

Nei primi anni di vita l’Azienda era specializzata nel campo dei contenitori ripieghevoli dove furono molti i brevetti depositati, in particolare fu brevettato il sistema di fissaggio in apertura del contenitore ripieghevole, sistema che ancora oggi primeggia tra le soluzioni specifiche. Anche nel campo dei rollcontainers furono inventate parecchie soluzioni specifiche. Campisa fu la prima ad inventare il rollcontainer di doppia lunghezza, a maglie fitte, costruito in migliaia di pezzi ed usato specificatamente per il trasporto e la consegna dei lamierati di ricambio delle autovetture.

Nel 1976 Campisa iniziò a produrre le rampe di carico ed anche in questo settore le innovazioni ed i brevetti non si contano. Dal 1985 Campisa propose il primo sistema di “casseforme a perdere” per la costruzione delle fosse per rampe di carico. Negli anni successivi il sistema fu perfezionato fino ad arrivare alla “fossa prefabbricata”, costruita tutta in lamiere sendzimir, zincate, ed assiemabili con pochi bulloni.

Ulteriormente fu inventata la “banchina prefabbricata”, per coloro che avevano necessità di rampe di carico con il sottostante vano per la sponda montacarichi. Anche in questo caso il prodotto era ed è tutto zincato ed assiemabile con pochi bulloni. Incredibile la facilità e la velocità di utilizzo e formazione delle banchine con questi mezzi. Le rampe di carico con becco girevole oppure con becco telescopico subirono nei tempi delle sostanziali revisioni per aggiornarle sia alla produzione che divenne robotizzata, sia alle nuove Normative Europee.

Nel 1995 Campisa iniziò la produzione delle porte rapide ad apertura verticale, di tipo ad arrotolamento ed a impacchettamento. Le tipologie iniziali furono concepite per un montaggio ultraveloce. I prodotti furono aggiornati negli anni 2013 - 2014 con nuovi sistemi di costruzione e con l’inserimento di costole di sicurezza resistive con trasmissione del segnale wireless, ad evitare i cavi a festone o a spirale. La gamma attuale comprende anche due tipi di porte rapide ad apertura verticale di tipo autoriparante.

Nel 2005 Campisa iniziò studi e sperimentazioni per la creazione di portoni sezionali tagliafuoco, raggiungendo in breve la certificazione per portoni EI con durata di 180 minuti (unica al mondo), di 120 minuti (unica al mondo) e di 60 minuti. Questi portoni sezionali ad apertura verticale sono di tipologia esclusiva e beneficiano di un altro brevetto europeo rilasciato a Campisa: il brevetto per il sollevamento idraulico dei portoni sezionali.

Nel 1986 Campisa inizia a sviluppare un sistema di sollevamento idraulico dei portoni sezionali, per i quali depositerà un primo brevetto negli anni 90, con una diffusione di decine di migliaia di pezzi. Ma lo sviluppo non si è mai arrestato, e nel febbraio 2015 Campisa ha presentato alla Fiera R&T di Stuttgart un sistema evoluto di FIDELITY, il sistema idraulico di sollevamento dei portoni sezionali, adattabile al momento dell’installazione, presentato attraverso la creazione di una nuova divisione aziendale: CAMPISA COMPONENTS.

Un percorso di innovazione continua in grado di assicurare ai clienti Campisa di poter contare sempre su tecnologie evolute e allo stesso tempo elevati standard qualitativi e di sicurezza.

Campisa, la certezza di una scelta sicura

273_1.jpg 273_2.jpg 273_3.jpg 273_4.jpg