PORTONI SEZIONALI TAGLIAFUOCO EI 180

E’ il portone tagliafuoco che elimina gli spazi morti laterali. Apertura verticale e seguendo il soffitto. Resistenza al fuoco per 180 minuti.

I portoni con resistenza 180 minuti sono composti dal pannello “pultruso” rivestito da un pannello in lana di roccia ad alta densità e da un pannello in silicato verniciato di colore bianco-grigio simil RAL7035, verniciabile in altra tinta a scelta da stabilire all’ordine.

Installazione e spazi laterali

CAMPISAFIRE OVERHEAD può essere installato come tutti i portoni sezionali, nelle configurazioni STANDARD, OSUP, VERTICALE, fino a 950 kg di peso proprio. Sono richiesti, a seconda dei modelli, spazi laterali liberi di massimo 300 mm che devono essere complanari con l’architrave. Per le riserve di spazio riferirsi sempre alle schede tecniche specifiche.

CAMPISAFIRE OVERHEAD EI 180 è costruito come un portone sezionale. I pannelli tagliafuoco hanno un passo in altezza di circa 600 mm, spessore 164 mm e peso di circa 120 kg/m^2. I due lati hanno la medesima tipologia di finitura e di resistenza al fuoco. Il cuore dei pannelli è “pulltruso” in fibra di vetro e speciali resine ignifughe consolidate con catalizzatore che sublimano ad alte temperature lasciando comunque uno scheletro consistente di fibre di vetro che garantisce tenuta all’insieme anche se sottoposti alla prova della fornace di 1200°C. La sublimazione non rilascia gas tossici in quantità di rilievo.
Il funzionamento e l'installazione sono del tutto simili a quelle di un portone sezionale, il sistema di sollevamento è idraulico ed il funzionamento può essere settato uomo presente, oppure automatico.

I portoni CAMPISAFIRE OVERHEAD sono composti da:

  • gruppo portone sezionale: manto, guide di scorrimento, accessori di montaggio
  • motorizzazione idraulica Fidelity, garantita 5 anni con contratto di manutenzione preventiva, con un’esperienza di 35.000 installazioni attive che confermano una manutenzione ridottissima
  • consolle elettroidraulica di produzione della forza di sollevamento dei portoni, per utilizzo intensivo oppure attuatore pneumo-idraulico per il servizio statico

OPERATIVITÁ
I portoni sono forniti con la seguente operatività:

  • chiusura automatica a seguito di allarme ed a seguito di mancanza di corrente di rete, ad una velocità di 0,08 m/s
  • arresto senza contatto fisico in caso di ostacolo (sistema brevettato) anche in caso di mancanza di alimentazione di rete, che consente normalmente la rimozione di un ostacolo senza contatto con il portone, continuazione della discesa a 0,08 m/s dopo la rimozione dell’ostacolo oppure all’esaurimento della batteria tampone

FUNZIONAMENTO

  • allarme sonoro nel caso un ostacolo si trovi sotto al portone (con opzione di allarme ripetibile a distanza). Vi è pertanto un continuo monitoraggio di porta libera da ingombri
  • manovra per uso standard anche intensivo, automatica, settabile anche semiautomatica, apri-stop-chiudi-stop, con Consolle FIRE con salita a circa 0,18 oppure 0,27 m/s (secondo dimensione e peso portone), discesa per servizio normale a circa 0,18 m/s, discesa FIRE (allarme) a 0,08 m/s
  • opzione Black-out che consente di operare anche intensivamente anche in mancanza di alimentazione di rete, con Consolle a 12 V cc e gruppo di batterie di potenza sempre sotto carico, combinate o meno con il sistema antideflagrante

SERVIZIO STATICO

Opzione servizio statico in cui il portone rimane sempre aperto, e sui chiude solo a seguito di allarme, con azionamento pneumo-idraulico per il sollevamento del portone. Il portone resta sempre aperto e chiude solo in caso d’incendio. Alimentazione ad aria 8 bar, apertura in tempi variabili a seconda delle dimensioni del portone.


Oltre alla cellula fotoelettrica senza contatto, sono sempre consigliate le fotocellule aggiuntive tipo multipoint, che permettono di monitorare l’assenza di ingombri entro il vano del portone, e di dare l’allarme solo dopo alcuni secondi di oscuramento delle fotocellule, in modo da evitare allarmi per il semplice transito. L’istallazione ribassata ORIB richiede sempre le cellule Multipoint.

Certificazione a Norma EN 1634-1.
Il Decreto Ministeriale 16.2.2007 ha recepito il sistema di prove europeo per i prodotti tagliafuoco, che per porte e portoni significa effettuare le prove prescritte dalla EN 1634-1 presso un “laboratorio notificato”.

DOWNLOAD CATALOGO PORTONI SEZIONALI TAGLIAFUOCO

Download

Richiedi Materiale
Tecnico

Contattaci

Richiedi un preventivo sui prodotti Campisa

Contattaci

Portoni sezionali Tagliafuoco

Vedi gli altri prodotti della categoria Portoni sezionali Tagliafuoco