News il Giornale

il Giornale

Una bellissima intervista al nostro fondatore Giampaolo Nelzi dedicata alle baie di carico 05 febbraio 2017
News il Giornale

Lo speciale dedicato alle Imprese Lombarde di Settembre allegato a Il Giornale ospita una bellissima intervista al nostro fondatore Giampaolo Nelzi dedicata alle baie di carico. Nello specifico, l’uscita si concentra sulle innumerevoli trasformazioni e sui miglioramenti che nel tempo hanno coinvolto queste soluzioni di importanza fondamentale per la logistica industriale.

Fin dal 1972, anno di nascita della nostra azienda, abbiamo scommesso sull’innovazione e sulla ricerca tecnologica funzionale al miglioramento delle baie di carico in termini di prestazioni e affidabilità, senza tralasciare la sicurezza. Come sottolineato nell’intervista: "l’innovazione è l’elemento che da sempre caratterizza tutta l’attività Campisa. In ragione di ciò l’azienda, fin dalla sua nascita, ha investito nella divisione interna per la ricerca e lo sviluppo, motore di una costante spinta all’innovazione sugli articoli realizzati e sui relativi processi produttivi". Oggi, dopo oltre 40 anni di sviluppo e perfezionamento delle nostre soluzioni, siamo in grado di offrire ai clienti delle baie di carico uniche nel loro genere.

Dal sofisticato sistema di monitoraggio dei punti di carico su schermo all’esclusiva motorizzazione idraulica brevettata Fidelity®, passando per la gestione automatica dei flussi di traffico in prossimità delle baie, le numerose innovazioni che abbiamo man mano implementato sulle nostre baie di carico hanno permesso di semplificare e velocizzare le operazioni che svolgono quotidianamente gli addetti alla logistica, migliorando di conseguenza l’organizzazione e la produttività di un intero settore. L’elevatissima qualità dei materiali e la produzione curata al minimo dettaglio fanno il resto, consegnando al cliente una soluzione impeccabile che non necessita di manutenzione ordinaria, operazione notoriamente costosa e invasiva.

Una costante innovazione, senza tralasciare la sicurezza

L’intervista evidenzia come, per noi, innovazione significhi anche e soprattutto una maggiore attenzione alla sicurezza dei lavoratori. Ecco quindi che tra le attrezzature che negli anni abbiamo perfezionato ed implementato sulle nostre baie di carico rientrano anche cunei blocca-ruote, dissuasori anti-schiacciamento e interblocchi di sicurezza, tutte soluzioni che riducono al minimo il rischio di infortuni e incidenti, salvaguardando gli addetti alla logistica.

Baie di carico, ma non solo!

Lo stesso impegno con cui ogni giorno perfezioniamo le nostre baie di carico lo si ritrova anche in tutti gli altri prodotti disponibili a catalogo, tra i quali le porte rapide, i portoni sezionali e le porte tagliafuoco. A tal proposito, l’uscita de Il Giornale ricorda come la nostra azienda sia stata una pioniera per quanto riguarda le porte flessibili rapide, grazie a degli esclusivi modelli premontati presentati per la prima volta alla Fiera di Milano del 1995, una soluzione "allora altamente innovativa, in un periodo in cui le porte rapide venivano consegnate in kit di cui il montatore doveva fare tutto". Inoltre, Campisa vanta l’invenzione degli esclusivi portoni sezionali tagliafuoco ad apertura verticale, che risolvono definitivamente il problema dell’ingombro laterale e che possono essere installati anche in spazi ridotti.

Vuoi saperne di più sulle nostre soluzioni per la logistica industriale? Contattaci per maggiori informazioni!



Leggi l’intervista completa su: https://issuu.com/golfarellieditoreinternationalgroup/docs/industria-sett-16-low/10?e=19568043/39209449