Rampe di Carico Antivento: 2 Particolari che Fanno la Differenza

Rampe di Carico Antivento: 2 Particolari che Fanno la Differenza

Le rampe di carico antivento sono progettate con accorgimenti unici, brevettati, che fanno la differenza. Scopriamo quali. 13 giugno 2017

La rampa di carico è una delle più importanti componenti delle baie di carico, il primo elemento del punto di carico su cui soffermarsi, per elaborare una valutazione ponderata delle sue caratteristiche. Ogni rampa di carico deve essere progettata per garantire all'operatore una costante sicurezza e funzionalità all'interno del processo produttivo.

Durante le operazioni di carico e scarico ci si può trovare ad operare in situazioni climatiche variabili. Le condizioni dell'ambiente di lavoro sono molto importanti e possono influenzare la produttività. Correnti d'aria e folate di vento improvvise, insinuandosi nelle fessure tra rampa e pavimento, possono costituire un imprevisto spiacevole, andando ad irritare gli occhi dell'operatore e pregiudicando così il buon esito delle operazioni di carico e scarico.

Per proteggere l'operatore, Campisa ha progettato due elementi che contribuiscono a rendere antivento le rampe di carico: la cerniera di testata e la guarnizione laterale. Nei prossimi paragrafi prenderemo in esame le caratteristiche funzionali e progettuali di questi due particolari unici, che apportano un grande vantaggio in termini di utilizzo e risultati raggiungibili.

1. La cerniera di testata è un elemento chiave di congiunzione che fissa la rampa alla banchina. La cerniera di testata si sviluppa in maniera continua su tutta la larghezza della rampa, presentando un raccordo sempre rotondo in tutte le inclinazioni positive e negative della rampa stessa. La cerniera continua contribuisce a rendere la rampa antivento, bloccando totalmente l’entrata di fastidiose correnti d’aria sull'intera larghezza della rampa.

2. La guarnizione laterale antivento blocca le fastidiose lame d’aria che, insinuandosi sotto alla rampa, escono dalle fessure laterali tra rampa e pavimento, irritando gli occhi degli operatori durante le operazioni di carico e scarico. La soluzione proposta da CAMPISA è la prescrizione di una fessura laterale di 20 mm tra rampa e pavimento, necessaria al movimento del labbro di gomma di tenuta. Su fessure più ridotte è impossibile l'inserimento di guarnizioni che durino nel tempo. La fessura laterale di 20 mm consente invece al labbro di gomma di piegarsi verso l’alto o verso il basso, senza rompersi, seguendo i movimenti della rampa. L’applicazione della guarnizione laterale è semplicissima e può essere eseguita anche su una rampa già installata: è sufficiente avvitare o rivettare sulla fiancata della fossa il profilato d’alluminio che porta la guarnizione. Con la rampa in posizione tutta abbassata, la fiancata della fossa rimane scoperta e si può procedere con l’applicazione senza smontare la rampa.

Le guarnizioni laterali antivento CAMPISA sono disponibili anche per l’applicazione su rampe di carico già in opera. Esiste un unico modello di guarnizione, identico per lato destro e sinistro. Questo rende più semplice non solo il processo di installazione, ma anche la fase dell'ordine. Per ogni rampa è sufficiente ordinare due guarnizioni laterali, con codice 03V75 specificando se la lunghezza della fossa è da 2500 mm o 3000 mm.

Operare in un contesto produttivo sicuro, significa scegliere e applicare soluzioni progettuali all'avanguardia, che garantiscono una maggiore attenzione alle particolari esigenze dell'operatore, durante lo svolgimento delle sue attività.

Contattaci per maggiori informazioni e per ricevere ulteriori dettagli sulle rampe antivento Campisa.