logistica covid-19

Logistica: crescita e prospettive in tempi di Covid-19

Abbiamo già avuto modo di parlare dell’impatto del Covid-19 sul settore Logistica e Trasporti in questa sede.

A distanza di un mese dall’inizio dell’emergenza coronavirus Fabrizio Dallari, direttore del Centro sulla Logistica e il Supply Chain Management della Liuc Business School, ha dichiarato che i vari attori della catena logistica hanno adottato misure di tutela della salute e della sicurezza del personale coinvolto nei processi produttivi spesso anticipando le indicazioni delle autorità.

La logistica guiderà – e lo sta già facendo – la domanda di cross docking e nuovi fabbricati built-to-suit a favore in primis delle industrie farmaceutiche e del packaging.

Il decreto “Cura Italia” e le buone notizie per il settore Logistica e Trasporti 

Il decreto “Cura Italia” ha previsto numerose misure di sostegno per il comparto data la crucialità della fornitura di beni essenziali quali i prodotti alimentari, farmaceutici, equipaggiamento medico, carburanti ma c’è ancora molto da fare.

La Farnesina monitora l’evoluzione della situazione del transito delle merci perché sia assicurata la continuità del trasporto di tutte le merci all’interno dell’Unione Europea.

Nel Dpcm dello scorso 10 aprile all’articolo 2, ultimo comma, si legge che “per le attività produttive sospese è ammesso, previa comunicazione al prefetto, l’accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonché attività di pulizia e sanificazione”. Inoltre, previa notifica alla prefettura è autorizzata la spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché la ricezione in magazzino di beni e forniture.

Un passaggio fondamentale dato che gli spedizionieri hanno dovuto anticipare i costi di deposito nei terminal portuali per settimane. Lo sblocco aiuterà anche la ripresa produttiva appena terminato il lockdown.

La gamma Campisa è anche pensata per facilitare le operazioni di controllo. Si pensi alla tecnlogia multiservizio offerta dalle consolle idrauliche. La centralina elettroidraulica per l’azionamento delle rampe di carico e dei portoni sezionali è installata ad altezza uomo.

Questa scelta agevola la manutenzione elettrica ed idraulica perché non richiede piattaforme elevatrici e l’intervento sotto la rampa. Il manutentore non dovrà assumere posizioni scomode e rischiose: ne consegue la riduzione degli infortuni ed una maggiore prevenzione della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro

Un trend in crescita grazie all’aumento degli acquisti online 

Secondo le stime del gruppo Triboo (che opera nell’e-commerce B2B), dall’inizio dell’emergenza coronavirus, si è verificato un incremento del 17% dei volumi di acquisto online ed i ritmi dei centri di distribuzione si fanno sempre più serrati.

Secondo i dati Nielsen, la nota multinazionale di misurazione e analisi dati, ci troviamo di fronte ad un effetto “prevenzione e salute”, con un incremento del 148% delle vendite nel settore parafarmaceutico ed un effetto stock con l’incremento delle categorie alimentari a lunga conservazione.

Un comparto, quello della Logistica, che non si ferma ed opera nel rispetto delle varie disposizioni di contenimento del contagio.

Campisa resta al fianco del comparto con le sue soluzioni innovative e con gli interventi di manutenzione. Anche se lo scenario non è ancora del tutto chiaro in termini di ripercussioni e ripresa andiamo avanti.

Richiesta Informazioni

Compila il form per avere maggiori informazioni. Riceverai risposta senza impegno da un nostro tecnico il prima possibile.

Tutti i campi sono obbligatori.

    Nome e Cognome*

    Telefono*

    Email*

    Azienda*

    Città*

    Provincia*


    Messaggio*




    Acconsento il trattamento dei miei dati personali secondo la Privacy Policy Campisa.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.